Muore un familiare, come vestirlo per il funerale? Ecco qualche consiglio sull’abbigliamento del caro estinto

Funerale - Morti - Decesso

Vestizione della salma. Quali abiti portare per la salma prima di fare il funerale?

Si usano vestiti differenti se il defunto viene preparato per la cremazione,per l’inumazione (messo sottoterra) o tumulato (nel loculo)?

Nel prezzo di un funerale quanto incide il costo della vestizione ed il prezzo della vestizione cambia  a seconda dei vestiti scelti?

Prima di eseguire un funerale, quando muore un componente della famiglia ci si trova smarriti e confusi. Il dolore è talmente forte in amici e parenti del defunto che la sola scelta degli indumenti per la vestizione della salma può diventare complicata. Perché nella testa si fanno strada molteplici interrogativi:

  • Qualeabbigliamento scegliere per la vestizionedella salma?
  • C’è differenza se poi la salma viene avviata alla cremazione invece di esser inumata sottoterra o tumulata?
  • Meglio un abito elegante o qualcosa di casual?
  • Il defunto come avrebbe voluto essere vestito?

Il consiglio che daranno tutte le onoranze funebri è quello di far indossare abiti non attillati dato che il corpo del morto tende a dilatarsi e a irrigidirsi. Meglio una vestibilità comoda. Poi bisogna tenere conto dell’età: se è anziano, uomo o donna che sia, si opta per vestirlo con abiti scuri ed eleganti. Spesso si predilige il vestito preferito, magari usato per le cerimonie importanti come il matrimonio del figlio o della figlia, la laurea e altri momenti significativi della propria vita o dei propri cari.  Per i più giovani invece si tende maggiormente a rispettare il loro stile con vestiti che appunto rispecchiano personalità e gusti. Al defunto generalmente possono essere messe le scarpe.

Ricordarsi sempre e comunque che il funerale è sì una cerimonia, ma sicuramente non una festa. Meglio quindi evitare, per le donne, trucchi eccessivi, usare rossetto con parsimonia come pure fondotinta o mascara.

In generale, per la vestizione funebre, quasi sempre vengono utilizzati indumenti usati ma comunque in buone condizioni. In altri casi, meno frequenti, i parenti più stretti decidono di acquistare nuovi capi per l’ultimo viaggio del caro estinto.

Particolare attenzione va posta nel caso di salme destinata alla cremazione. Mentre, infatti, nel caso di inumazione sottoterra o di tumulazione in loculo c’è la massima libertà nel come vestire il defunto, nel caso in cui si opti per la cremazione della salma va ricordato che al termine del funerale la salma verrà portata in un forno crematorio, e lì bruciata.

È quindi vietato utilizzare e inserire nel cofano funebre particolari oggetti di ricordo che possano creare problemi o danni al forno crematorio. In generale è sconsigliato l’inserimento di oggetti metallici e sono vietati oggetti che possano esplodere(tipo gli accendini o le pile che si trovano in alcuni oggetti personali), come pure oggetti appuntiti che possano arrecare danno alla barriera protettiva sanitaria spesso usata all’interno del cofano funebre.   

Va ricordato infine che il prezzo di una vestizione di un defunto si aggira, nei casi “normali” (ovvero quando la salma non abbia particolari problemi) da un minimo di 100,00 a un massimo di 200,00 euro e il prezzo della vestizione non cambia a seconda dei vestiti da mettere. Discorso diverso è ovviamente qualora sul defunto sia necessario effettuare operazioni di ricostruzione (come nel caso di incidenti, cadute o suicidi). A tal riguardo Outlet del Funerale si avvale della collaborazione di professionisti nelle ricostruzione delle salme e nella tanatoestetica.

Importante segnalazione che potrete trovare all’interno del blog di Outlet del Funerale e  di www.tuttofunerali.it è che molti ospedali, strutture sanitarie, RSA o residenze assistite offrono il servizio di vestizione della salma gratuito.

Il personale di OdF – Outlet del Funerale (impresa di pompe funebri che organizza funerali a Milano e in provincia, ad esempio Sesto San Giovanni, Cinisello Balsamo, Bresso, Cologno Monzese e poi ancora a Monza e Brianza, Varese, Sondrio, Como, Lecco, Brescia, Bergamo, Lodi, Pavia,Mantova, Cremona, occupandosi anche di cremazione,inumazione, tumulazione) resta a disposizione per qualsiasi quesito in merito alla vestizione della salma.

Per chi invece stesse cercando consigli su come vestirsi per partecipare a un funerale clicchi qui.