Come è morto Barry White, voce soul e principe indiscusso della disco music? Trascorsi 15 anni dalla sua morte

Barry White, produttore discografico, musicista ma soprattutto cantante con una tra le voci nere più intense di sempre, è morto 15 anni fa (4 luglio 2003 a Hollywood) per un blocco renale. L’artista, cronicamente iperteso, era già stato colpito l’anno precedente da un blocco renale e, qualche mese più tardi, da un infarto. Ha contribuito negativamente alla sua condizione anche la sua mole: il suo peso oscillava fra i 120 e i 150 chilogrammi. E nell’ultima fase della vita aveva sforato i 160.

Nei suoi 58 anni Barry White riuscì a vendere oltre 50 milioni di dischi, a dimostrazione di quanto il suo talento faceva breccia nel grande pubblico. Che dire poi sui brani incisi come Let the music play e Your’re the first, the last, my everything?!? Capolavori assoluti della musica leggera.

La salma di Barry White venne cremata e le sue ceneri disperse in mare, da un’altra stella del firmamento musicale: Michael Jackson.