Austria, metalmeccanici morti dentro un forno mentre puliva

Terribile incidente in Austria: due metalmeccanici morti bruciati vivi in un forno.

Ad azionare il forno è stato un collega che non si era accorto della loro presenza.

Bruttissimo incidente nella società austriaca Salzburger Aluminium AG company, due metalmeccanici sono morti dentro un forno mentre lo stavano pulendo. Secondo le ricostruzioni degli agenti della polizia austriaca, i due operai si trovavano all’interno del forno per una normale operazione di pulizia di routine, ma un collega non si è accorto della loro presenza ed ha azionato il grosso macchinario. Vani sono stati i tentativi di fuga dei due malcapitati, che hanno cercato in tutti i modi di aprire il portellone del grande forno cercando disperatamente di salvarsi.

Questa enorme apparecchiatura, usata per il riscaldamento del materiale per la fusione, una volta entrata in funzione raggiunge una potenza di 800 gradi centigradi, quindi per i due metalmeccanici non c’è stato nulla da fare.

Secondo le testimonianze di alcuni operai della Salzburger Aluminium AG company, i due operai morti nel forno, avevano terminato le operazioni di pulizia e si sarebbero recati una seconda volta nel forno senza avvertire nessun collega e senza collocare il cartello all’esterno del fornace che ne indicava di solito la loro presenza. Inoltre, non si sarebbero assicurati che la porta esterna del forno fosse aperta per indicare la presenza di qualcuno nell’enorme macchinario.

Purtroppo i colleghi si sono resi conto della loro scomparsa solo un’ora dopo, quando ormai per i due sfortunati metalmeccanici, non c’era più nulla da fare.

Sabrina Piantadosi