Prezzi funerali low cost con cremazione

In Italia il 10,5% della popolazione sceglie la cremazione.

Ecco come funziona la cremazione e quali sono i costi.

Il numero di italiani che scelgono il rito della cremazione è sempre più in aumento. La cremazione consiste nel ridurre in cenere il corpo di un defunto attraverso l’utilizzo del fuoco.

Questa pratica risale alla preistoria, per poi arrivare anche in Grecia e a Roma.

Il primo forno crematorio moderno fu installato nel cimitero monumentale di Milano.

Questo servizio ha un costo che può partire dai 250/300 €, ci sono però alcune tasse comunali da pagare come ad esempio 103 € per l’affidamento delle ceneri, 483 € se non si appartiene al Comune dove avverrà la cremazione e circa 200 € se si sceglie di disperdere le proprie ceneri in un luogo naturale.

Anche l’urna ha un suo costo, molte onoranze funebri mettono a disposizione una vasta scelta di urne di dimensioni e decorazioni differenti.

La cremazione può essere scelta dal defunto stesso attraverso esplicito desiderio nel proprio testamento, con un’iscrizione ad una società addetta alla cremazione compilando un apposito modulo di adesione e pagando una retta annuale o ancora con la dichiarazione di volontà postuma dei parenti di primo grado.

Il defunto nel comune di Milano, ha la possibilità di scegliere in vita in quale posto far disperdere le proprie ceneri, chiedendo un’autorizzazione dell’ufficiale di stato civile.

Sabrina Piantadosi