Sognare di morire, significato

Vi siete svegliati di botto dopo aver sognato la vostra morte?

Temete si tratti di un sogno premonitore e state predisponendo ogni cosa perché vengano eseguite le vostre volontà? Niente paura, sognare di morire ha un significato molto bello.

La vita è un continuo cambiamento e il cambiamento è un passaggio, così come la morte è un passaggio dalla vita verso qualcosa di sconosciuto. Per questo può capitare di sognare di morire in modo particolare nei momenti di trasformazione, quando cioè qualcosa finisce e ne sta iniziando un’altra. Sognare di morire porta con sé il significato di ciò che ha cessato una funzione per trasformarsi e subire un’evoluzione naturale. Poiché nel nostro inconscio la morte è ricollegata ad un momento che tutti prima o poi vivremo e che rappresenta il distacco, la perdita ma anche l’ignoto, sognare di morire viene vissuto con paura e ansia.

Nella tradizione popolare si dice che sognare di morire “allunga la vita” forse proprio perché già i nostri avi avevano intuito il significato profondo della morte nei sogni e riconducibile ad una sorta di rinascita psichica ed emotiva, alla trasformazione di sé stessi o di un rapporto o una situazione che si sta vivendo, ma anche alla necessità di cambiare unita alla paura dell’ignoto, di una rottura o di una separazione. Anche sognare la morte di una persona conosciuta porta con sé il significato del bisogno di cambiare qualcosa nel rapporto con quella persona o di un cambiamento in atto ma che non si riesce a vedere bene.

In definitiva, la morte nei sogni è legata al suo contrario, e cioè alla vita e al futuro.

Rachele Baglieri