Le 10 cause più comuni di morte

Aids, Tumori? No, non sono queste le cause più comuni di morte.

E’ l’ischemia a provocare più morti al mondo.

Tutti nella nostra vita temiamo una cosa su tutte: la morte! Quante volte ci chiediamo e richiediamo in che modo moriremo, se la nostra sarà una morte improvvisa, indolore o accompagnata da una lunga ed estenuante agonia, cosa quest’ultima che nessuno si augura, ma che purtroppo al giorno d’oggi è sempre più in aumento. Quando si pensa alle cause della morte, la maggioranza della popolazione crede che nel mondo si muoia sicuramente più a causa del Cancro oppure dell’Aids, perchè di queste malattie se ne parla tanto sia nelle TV che sui giornali, ma pur essendo due forme molto comuni di morte, non sono queste che mietono più vittime. Infatti secondo i dati rilasciati dall’Organizzazione mondiale della Sanità, la causa principale della morte è l‘Ischemia cardiaca, la quale provoca 7 milioni e 250 mila vittime, pari al 12,8% totale dei decessi mondiali. Al secondo posto di questa macabra classifica si piazza l’Ictus, che con i suoi 6 milioni e 150 mila morti, raggiunge il 10,8% dei decessi. All’ultimo gradino di questo podio troviamo la Polmonite e la Bronchite cronica, che insieme mietono 3 milioni e 460 mila morti, raggiungendo il 6,1% dei decessi. Scendendo da questo triste podio viene a trovarsi in quarta posizione le Broncopneumopatie croniche ostruttive (Bpco), malattie che provocano 3 milioni e 280 mila decessi, pari al 5,8%. Quinto posto per Colera, Tifo e Salmonella, cioè malattie che portano alla disidratazione, presenti soprattutto nei Paesi non industrializzati, provocano 2 milioni e 460 mila morti, il corrispondente del 4,3% delle morti in tutto il mondo. Solo sesta L’AIDS, causa di 1 milione e 780 morti, pari 3,1%. Segue al settimo posto quello che forse tutti pensavano di trovare in cima a questa classifica e cioè il Cancro, che causano “solo” 1 milione e 390 morti, che corrispondono al 2,4% mondiale di decessi. Ottavo posto in questa top ten delle cause principali di morte è la Tubercolosi, che segue molto da vicino il Cancro con il suo milione e 340 mila morti, piazzandosi così al 2,3%. A ruota segue il Diabete Mellito, ovvero un gruppo di disturbi metabolici accomunati dal fatto di presentare una persistente instabilità del livello glicemico del sangue, passando da condizioni di iperglicemia, più frequente, a condizioni di ipoglicemia. Questa malattia causa 1 milione e 260 morti, il 2,2% mondiale. Chiudono la top ten di questa particolare classifica gli incidenti stradali, i quali provocano 1 milione e 210 mila morti, pari al 2,1%.

Patrizio Annunziata