Club 27, Vip morti a 27 anni

Certe volte le coincidenze non esistono: si parla proprio di una maledizione.

Il club dei 27 è un gruppo di cui nessuno vorrebbe far parte ma molti purtroppo hanno conquistato un … “lasciapassare”!

Se non avete mai sentito parlare del club dei 27, aggiornatevi! Si tratta di una società della quale si entra a far parte senza bisogno di richiedere alcun invito! I membri di questo gruppo sono,infatti, tutti morti! Cantanti, artisti, attori e chi più ne ha più ne metta. Insomma, vip che dopo aver raggiunto una grande fama ed essere diventati leggende sono passati a miglior vita, tutti alla tenera età di 27 anni.

La lista è davvero molto lunga e sembra che di anno in anno sia destinata ad allungarsi. Si capisce bene come la morte cui vanno incontro questi divi non sia affatto naturale e, al contrario, alcuni parlano di una vera e propria maledizione. Le cause di morte sono per lo più legate all’abuso di sostanze illecite, che sia droga o alcool, al suicidio o a strani incidenti stradali. Sembra quasi una storia horror: come se avessero fatto un patto col diavolo, una volta raggiunto il successo si dà in cambio la propria vita. Questa una delle tante leggende!

Ma l’età non è l’unico fattore che accomuna i membri del club dei 27. Molti di loro, infatti, hanno anche un altro macabro particolare in comune: la lettera J come iniziale del loro nome o cognome.

I primi che sono entrati a far parte del club dei 27 sono stati Brian Jones, Jimi Hendrix, Janis Joplin e Jim Morrison. A seguire molti altri, l’ultima delle quali la celebre Amy Winehouse, il cui secondo nome era … Jade!

Enrica Marrelli