Via del Mare, due bambine muoiono in un incidente: dubbi sulla dinamica

Domenica pomeriggio, via del Mare nei pressi di Acilia.

Il traffico è il solito, perché questa non è certo quello che può dirsi una strada poco battuta.

Una Fiat Punto, una Fiat 500 e una Audi A4 restano coinvolte in un incidente piuttosto grave. Nella situazione peggiore finisce la Punto, dalla quale, a seguito dell’urto, forse frontale, con l’Audi A4, due passeggeri vengono sbalzati fuori dall’abitacolo, finendo sull’asfalto. Sono due bambine, Valentina, di 13 anni, e Alessia, di 9, figlie della conducente della Punto. Non appena arrivano i soccorritori, le condizioni delle bambine appaiono subito disperate: Valentina viene portata al Bambin Gesù, dove muore poco dopo, mentre Alessia viene ricoverata all’ospedale Grassi, di Ostia, dove la sua situazione continua a peggiorare, fino a quando i medici devono constatare la morte cerebrale.

Le altre persone coinvolte hanno subito danni e traumi di ben altra entità: la madre delle bambine ha riportato fratture multiple agli arti inferiori mentre gli occupanti delle altre vetture (un uomo di 46 anni e il figlio, che erano sull’Audi, e un uomo di 73 anni, che era sulla Fiat 500) se la sono cavata con meno. Tutti risultano ricoverati al Sant’Eugenio, all’Eur.

Gli inquirenti sono già al lavoro per cercare di pervenire ad una prima ricostruzione. Le prime notizie riguarderebbero l’Audi, che sembrava stesse procedendo a circa 120 chilometri all’ora (il limite, nella zona dell’incidente, è di 70), e la donna al volante della Punto, per la quale sarebbe stato rilevato un tasso alcoolico cinque volte superiore al consentito.

Emanuele Ruggerone