Vademecum Antitruffa

Outlet del Funerale Pubblicità

Outlet del Funerale Pubblicità contro imprese funebri che operano negli ospedali

Nonostante le numerose indagini svolte da quasi tutte le Procure d’Italia è ancora molto diffusa la pratica, da parte di alcune agenzie di pompe funebri, di cercare di accaparrarsi in modo illegale i clienti per eseguire un funerale. Sempre più frequentemente si scoprono nuovi comportamenti inaccettabili e contrari alla legge, astutamente messi in pratica da persone senza scrupolo.

Ecco quali sono i comportamenti scorretti, al limite della truffa, che alcune agenzie di pompe funebri mettono in pratica e cosa bisogna sapere per non farsi truffare.

Sono tentativi di truffa:

  • segnalazioni, più o meno esplicite, di nominativi di imprese funebri in Milano e Lombardia da parte di infermieri o personale sanitario nelle strutture sanitarie/di cura;
  • presenza di imprese funebri (o di loro dipendenti) nelle vicinanze di camere mortuarie degli ospedali o delle case di cura, senza alcuna ragione di servizio;
  • interventi di operatori delle agenzie di pompe funebri nel trasferimento di salme all’interno di strutture sanitarie;
  • stazionamento di carri funebri all’interno di strutture sanitarie per finalità di pubblicità occulta;
  • segnalazione da parte di personale delle camere mortuarie di false convenzioni per avere funerali con agenzie di pompe funebri locali;
  • pressioni per utilizzare obbligatoriamente una determinata impresa funebre in una determinata struttura;
  • mancata effettuazione di preventivi del funerale, preventivi spesso non rilasciati, o incompleti e illeggibili, da parte di alcune agenzie di pompe funebri che, al termine del funerale, presentano conti salatissimi;
  • richiesta di rimborso spese (quali diritti comunali, bolli, e quant’altro) gonfiate senza documenti a dimostrazione delle reali spese sostenute.
Pubblicità di Outlet del Funerale

Outlet del Funerale Funerale Pubblicità di funerale economico

In un particolare momento di dolore e tristezza, raccomandiamo di porre grande attenzione per prevenire eventuali comportamenti scorretti e non farsi truffare. Chi tenta di acquisire in modo non corretto un funerale, allo stesso modo si comporterà scorrettamente sia nelle modalità con le quali fornirà il servizio sia al momento di presentare il conto.

Pertanto ecco dei consigli su come non farsi truffare dalle agenzie funebri in Milano e Lombardia:

  • diffidate da chi vi contatta all’interno degli ospedali offrendo funerali o indicando una particolare impresa funebre (questo comportamento è vietato per legge);
  • non esistono consigli disinteressati da parte di infermieri, badanti o del personale para sanitario delle camere mortuarie;
  • non affidatevi ciecamente alla prima agenzia di pompe funebri con la quale venite in contatto, specialmente se siete stati avvicinati appena dopo il decesso; il caso non esiste, ed è probabile che stiano soltanto speculando sul vostro dolore (anche questo è un comportamento vietato per legge);
  • nella scelta dell’agenzia di pompe funebri valutate attentamente il grado di competenza, verificate di persona l’esistenza di mezzi e personale e valutate bene se quanto offerto corrisponde a quanto richiesto;
  • se possibile, delegate ad un familiare emotivamente meno coinvolto le procedure per lo svolgimento del funerale o fatevi accompagnare da una persona amica;
  • stabilite a priori un tetto massimo di spesa per lo svolgimento del rito funebre;
  • fatevi distinguere i rimborsi spese (per imposte, concessioni comunali e bolli) dal prezzo del funerale; con un preventivo chiaro e preciso si eviteranno comportamenti scorretti;
  • pretendete un preventivo scritto di ogni prestazione e di ogni fornitura correlata al funerale (questo è un vostro diritto consentito dalla legge);
  • se non ci sono listini di prezzo presenti presso l’agenzia di pompe funebri, richiedeteli e confrontateli con quanto vi è stato richiesto. Ogni impresa funebre dovrebbe disporre di listini di prezzo base;
  • confrontate più preventivi del funerale, chi lavora bene non ha paura dei confronti;
  • ricordatevi che la fattura per un funerale deve essere emessa per l’intero importo ed il servizio non deve costare di più se chiedete la fattura (questo comportamento è vietato per legge).
Pubblicità di Outlet del Funerale

Pubblicità di Outlet del Funerale

Dopo aver letto questo vademecum su come non farsi truffare dalle agenzie di pompe funebri, vi invitiamo a segnalare alle autorità competenti (Polizia o Carabinieri) senza alcun timore ogni comportamento che riteniate scorretto da parte di agenzie di pompe funebri.

Outlet del Funerale e gli altri impresari  in Milano e Lombardia che operano in modo corretto in questo settore vi ringraziano per il tempo che avete dedicato a leggere questo documento, e si augurano che con il vostro comportamento possiate aiutarli a contribuire ad una maggiore trasparenza e correttezza.

Vademecum antitruffa