Tuscolana: gettati resti umani nell’immondizia

A Roma si tenta di risolvere il giallo dei resti umani trovati tra i rifiuti.

Forse non si tratta di un delitto ma di resti utilizzati per scopi scientifici appartenenti ad uno studio medico.

Roma – Nella zona della Tuscolana in prossimità di via Flavio Stilicone, alcuni dipendenti dell’azienda rifiuti AMA hanno rinvenuto in un cassonetto dei resti umani.

Una volta allertate le Forze dell’Ordine, si è scoperto dai primi rilevamenti che non si tratterebbe di uno scheletro completo ma solo parti di esso tra cui qualche ossa ed un teschio. Le indagini, anche se al momento sono al vaglio tutte le ipotesi, non sembrano ricondurre ad un omicidio in quanto si suppone che siano state ossa utilizzate per scopi scientifici. Quindi gettate perché non più necessarie.

Tali ossa sembrerebbero appartenere ad uno studio medico! Infatti, sarebbe stato proprio il titolare dello studio a dichiarare alla Polizia di averle gettate a seguito del trasloco. Tuttavia i dubbi non sono stati ancora sciolti e le indagini proseguono in via di accertamenti. La capitale italiana non è purtroppo nuova a questi ritrovamenti:  nel luglio appena passato nel quartiere di Monteverde è stato scoperto il corpo di un uomo di nazionalità egiziana e più o meno nello stesso periodo vi è stato il ritrovamento di un piede mozzato appartenente ad un tifoso laziale. Andando a ritroso nel dicembre 2013 nella periferia romana, zona Trullo, un pastore ritrovò racchiusi in un sacco nero un teschio, una colonna vertebrale ed una maglietta e successivamente un femore.

Samanta Baldi