Tragedia a Capaci: scivola mentre ripara l’antenna e muore infilzato nella ringhiera.

Capaci torna a far parlare di sé.

Fatto insolito successo a Capaci.

Dopo 22 anni Capaci torna a far parlare di sé, e lo fa in modo insolito. La vittima, di se stesso potremmo dire, è il giovane di 41 anni Filippo Di Salvo, elettricista monrealese. L’uomo capaciota si era avventurato sul tetto di una palazzina sita in via Verga, per riparare quell’antenna che non faceva vedere bene la tv della sua cara zia. Alla chiamata della zia era prontamente partito dalla sua abitazione, a Monreale, e si era recato a Capaci per tentare di riparare un’antenna che purtroppo gli è costata la vita. Sicuramente avrà perso l’equilibrio Filippo Di Salvo, quando poco dopo essere salito sul tetto è scivolato ed è caduto di sotto. Una caduta ed una morte insolita e raccapricciante la sua. Filippo Di Salvo, nel cadere, è rimasto infilzato nell’inferriata posta nel giardino della palazzina. Subito sono stati chiamati i soccorsi, ma quando i soccorritori del 118 e i vigili del fuoco sono arrivati sul luogo si sono trovati di fronte ad una scena sconvolgente e non hanno potuto far altro che constatare il decesso di Filippo Di Salvo. Per far luce sulla spiacevole vicenda è stata aperta un’inchiesta e i carabinieri di Carini sono da subito intervenuti per ricostruire le dinamiche dell’accaduto, che ha visto coinvolto Filippo Di Salvo. Un uomo che, nonostante fosse un elettricista e dunque pratico del mestiere, ha perso la vita per un drammatico incidente. Maria Teresa Cammarata