Statistiche numero morti in spiaggia estate

Estate 2015 funestata da morti in spiaggia, le prime statistiche forniscono numeri alti.

Nella sole spiagge toscane, quest’estate hanno perso la vita tre turisti quasi contemporaneamente. A causare la morte sarebbe stato il gran caldo.

L’estate 2015 sarà ricordata per l’eccezionale ondata di caldo che ha interessato non solo tutta la Penisola, ma l’intera Europa. E proprio a causa della pesante calura percepita (in alcune zone si è arrivati anche a punte di 43 gradi), sono stati molti i decessi avvenuti in spiaggia, causati dalle alte temperature. Non ce l’hanno fatta i tre bagnanti colpiti da malore sulle spiagge toscane. Il primo è un 50enne che si è accasciato privo di vita sulla sabbia di Marina di Grosseto. L’altra è una 83enne in vacanza a Orbetello. La donna mentre stava faceva il bagno non è riuscita a raggiungere la riva. Anche in questo caso a provocare il malore sarebbe stata la grande calura. La terza vittima è un 60enne residente a Siena, deceduto sulla spiaggia di Follonica. Le morti dei tre bagnanti sarebbero avvenute quasi contemporaneamente. A Dervio, nel Lecchese, un turista straniero ha perso la vita mentre faceva il bagno nel lago. A causare la morte dell’uomo sarebbe stato un infarto. Estate 2015 funestata da lutti anche sulle spiagge dell’Adriatico. Sono tre le persone (tutte anziane) che hanno perso la vita a causa di un malore sulle spiagge della riviera romagnola. Due vittime sono morte nel cesanate: il primo è un 79enne deceduto a Gatteo Mare, l’altra è una turista tedesca 74enne morta a Zadina. La terza persona ha perso la vita al Lido degli Estensi sulla riviera Ferrarese. E’ invece un imprenditore del mantovano l’uomo stroncato da infarto mentre faceva il bagno in una spiaggia a cinque chilometri da Gallipoli.

Rossella Biasion