Statistiche numero morti anziani per il caldo

Anziani morti per l’eccezionale ondata di caldo: ecco i numeri.

Nel solo Piemonte a causa delle temperature elevate sono stati rilevati ben 140 decessi.

L’ondata di caldo eccezionale che quest’anno ha investito, ha colpito soprattutto le persone anziane con un alto tasso di mortalità. Al momento non è stato ancora redatto un bilancio definitivo, ma considerati i numeri parziali, il risultato non lascia ben sperare. Basti considerare che il Piemonte ha rilevato ben 140 decessi nei primi dieci giorni di luglio di over 75 a causa delle temperature elevate. A morire soprattutto quegli anziani affetti da patologie croniche. Secondo quanto rilevato dall’Arpa Piemonte, l’aumento della mortalità si è attestata su una media del 29%. Spostandoci nella vicina città di Genova, sono stati invece quaranta i decessi avvenuti per la grande ondata di caldo. Temperature da record anche a Pesaro con punte di 37, ma con una percezione più alta a causa dell’afa, hanno provocato a luglio la morte di tre anziani. Secondo le prime stime pare che il 10% dei decessi annui avvenuti al Santa Croce di Fano, possano trovare nell’eccezionale ondata di caldo la causa ultima. L’estate 2015 con temperature africane ha mietuto una vittima anche in Valstagna tra Vicenza e Bassano del Grappa. Nonostante la zona sia immersa nel verde, l’83enne che stava lavorando nell’orto, è stato colto da infarto. Passando a Venezia, una coppia di anziani è stata trovata priva di vita nel sestiere di San Marco. Le vittime del caldo sono una 92enne e un 85enne che abitavano in un appartamento del centro storico. A ucciderli sono state le temperature torride. Qualche giorno prima a Mestre e in provincia altre quattro persone erano decedute a causa della temperatura troppo elevata.

Rossella Biasion