Si fa credere morto per vedere le reazioni di amici e parenti

Parte per il nord e fa mettere un annuncio funebre in paese

Ha avuto luogo ad Avellino, lo strano scherzo giocato dal signor Michele R., un anziano di settantotto anni.

Il pensionato ha deciso di raggirare amici e parenti con l’annuncio della sua morte per verificare le reazioni che i suoi cari avrebbero avuto al momento della sua morte. Il signor Michele, dopo aver organizzato la beffa, si è recato al nord da parenti ed ha atteso che la notizia si divulgasse. In molti si sono afflitti per la sconvolgente notizia, altri era già pronti a portare le proprie condoglianze ai parenti ma, quando la notizia è stata smentita, i conoscenti del signor Michele hanno lasciato spazio alla gaiezza del brutto scherzo arrivando perfino a giocare al lotto la data di morte dell’anziano burlone. Michele R. da sempre conosciuto in paese come “Michele e Bell’Età” nonché ex-sarto della bella cittadella, è da tutti riconosciuto come gran canzonatore grazie alla sua predisposizione a fare scherzi a chiunque. Certo si poteva presuppore che l’arguta marachella fosse stato un altro scherzetto dell’anziano giocherellone che sulle carte ha fatto apporre la frase “Lascia tanti saluti agli amici e per i nemici un saluto ravvicinato”, segno inconfondibile dell’ilarità del signor Michele. Ci domandiamo però se il signor Michele con questo scherzetto abbia trovato qualche nuovo amico o se ne abbia perso qualcuno…

Federica