Roma, 24enne partorisce bimbo morto San Filippo Neri

Roma, 24enne partorisce bimbo morto all’ospedale San Filippo Neri.

La giovane donna, il pomeriggio precedente si era recata a partorire, ma era stata invitata a tornare a casa perché non era ancora giunto il momento.

Vuole sapere la verità la 24enne che pochi giorni fa ha partorito un bimbo morto all’ospedale San Filippo Neri di Roma. La giovane donna è arrivata al nosocomio della capitale pronta a partorire, ma dopo un lungo travaglio l’amara sorpresa: il bimbo che portava in grembo non è riuscito a vedere la luce perché il suo cuoricino ha smesso improvvisamente di battere. Qualcosa non è andato per il verso giusto. E ora la 24enne vuole sapere cosa è successo durante quel travaglio, perché il suo piccolo è nato morto e se c’è un responsabile. Il pomeriggio del giorno precedente la donna, ormai prossima al parto, era andata all’ospedale convinta che fosse finalmente giunto il momento. Non erano della stessa opinione i medici che dopo averla tranquillizzata l’hanno rimandata a casa spiegando che fosse ancora presto. Durante la notte, le contrazioni si sono fatte sempre più vicine tanto da spingerla a farsi nuovamente accompagnare al San Filippo Neri dove è stata ricoverata. Dalle prime analisi, i medici hanno potuto sentire il cuore del nascituro e tutto sembrava procedere con regolarità. Cosa sia successo poi, al momento non è dato sapere. Successivamente sono stati fatti altri controlli e intorno alle 5.30 la tragica notizia è giunta come un fulmine a ciel sereno: il bimbo è nato morto. Il decesso risulterebbe essere avvenuto circa un’ora prima. Sconvolti i giovani genitori che avevano atteso questo bimbo con tanto amore. Saranno i risultati dell’autopsia a fare chiarezza su cosa sia realmente accaduto nel lasso di tempo tra una visita e l’altra.

Rossella Biasion