Ringraziamenti condoglianze, come rispondere

Come ringraziare ed esprimere il proprio apprezzamento per le condoglianze ricevute.

Le formule più utilizzate per rispondere ai messaggi di cordoglio.

Subire un lutto, oltre ad essere un momento di grande dolore, implica tutta una serie di rituali da svolgere: dall’organizzazione del funerale all’allestimento della camera mortuaria, dalla veglia al necrologio, ecc.

Pensare a tutto in questi momenti è molto complicato e una grande mano la danno le imprese di pompe funebri. Tuttavia ciò che bisogna fare da soli è rispondere alle condoglianze ricevute, che siano di amici più intimi, familiari o semplici conoscenti, varie sono le formule e i metodi da utilizzare per rispondere e ringraziare per i messaggi di cordoglio.

Il metodo più utilizzato secondo il cosiddetto galateo del cordoglio è quello dei classici biglietti da visita bianchi da spedire via posta in risposta ai telegrammi, biglietti e fiori ricevuti. Le frasi da utilizzare sono le più canoniche:

– La famiglia sentitamente ringrazia…

– La famiglia ringrazia commossa…

– Nell’impossibilità di farlo personalmente, la famiglia ringrazia…

Frasi brevi ma sentite, senza eccedere nei ringraziamenti o nell’espressione del dolore, ma facendo trapelare l’apprezzamento per la vicinanza di tutte le persone che comunque hanno avuto un pensiero per la famiglia del defunto.

Ovviamente è consigliabile scrivere biglietti personalizzati più corposi e sinceri verso gli amici e parenti più stretti, accompagnati anche da ringraziamenti fatti magari vis a vis.

Oltre ai biglietti canonici spesse volte si usa anche ringraziare sul quotidiano cittadino nella sezione dedicata ai necrologi con una breve epigrafe rivolta ai presenti al funerale, o comunque ai partecipanti al triste evento, entro le 2 settimane successive alla scomparsa del defunto.

Qualunque sia la scelta nel metodo di ringraziamento successivo alle condoglianze, è comunque buon costume non dimenticare nessuno dei partecipanti al funerale.

Sabrina Piantadosi