Riforma bolletta della luce, risparmio famiglie

Bolletta della luce, una riforma concreta

Bolletta della luce: arriva la riforma che fa risparmiare le famiglie

Le novità sulla prossima bolletta della luce arriveranno puntuali dal prossimo gennaio 2016, finalmente tutti i cambiamenti annunciati negli ultimi mesi saranno reali per moltissimi utenti: per la precisione 30 milioni di clienti sentiranno la differenza rispetto al recente passato. A quanto pare le novità sembrano essere positive e si attueranno nel giro di tre anni: in sintesi la tariffa di rete (cioè i costi pagati per la trasmissione, distribuzione e misura dell’energia elettrica) e la tariffa per gli oneri di sistema (cioè i costi per sostenere attività di interesse generale per il sistema elettrico), in totale oltre il 40% della nostra bolletta, saranno uguali per tutti e per ogni livello di consumo, e non più progressive. Una novità che può solo essere accolta con entusiasmo visto che ogni famiglia più o meno numerosa dovrà pagare solo gli effettivi consumi senza più sovra costi eccessivi per nuclei numerosi, in oltre chi consuma poco vedrà ridursi notevolmente il costo del servizio. Le stime dell’Autorità dell’energia elettrica prevedono un risparmio di 80 euro a utenza, un abbassamento rilevante che non si può non notare visti i tempi di crisi e di continuo lamento: una volta tanto si pensa anche ai consumatori, troppo spesso obbligati a sottostare ad alcune rigide regole solo per bisogno. Pensata per i nuclei famigliari più numerosi, la riforma penalizza soprattutto i single: a quanto pare chi ha un reddito medio-alto e vive solo riceverà una bolletta decisamente più cara, circa 75 euro in più che peseranno sul bilancio domestico, ma se si pensa che è una persona sola con pochi costi gestionali casalinghi, che lavora tutto il giorno e che non condivide con nessuno la sua quotidianità l’aumento non gli peserà poi molto, in fondo può sempre mettere su famiglia: un modo decisamente originale per risparmiare!

Barbara Di Castro