Quanto è costato funerale Michael Jackson

Una cerimonia funebre faraonica, vi diciamo quanto è costato il funerale di Michael Jackson.

Un funerale da favola per il re del pop Michael Jackson che si è distinto anche nel suo ultimo viaggio: il funerale.

Il suo funerale è stato uno dei più ricchi nella storia delle star degli Usa. Stiamo parlando di Michael Jackson, morto il 25 giugno del 2009 all’età di 50 anni in seguito a un’eccessiva dose di anestetico. E come una vera star che si rispetti, Michael Jackson ha avuto un funerale di proporzioni faraoniche.

Lui era già un divo fin da bambino, quando cantava nella band coi suoi fratelli denominata “Jackson 5”. Una popolarità che nonostante qualcuno si fosse anche messo d’impegno a distruggere, non l’ha mai abbandonato. Il re del pop non si è fatto proprio mancare nulla, a dimostrarlo sono i conti della cerimonia funebre costata oltre un milione di dollari. Ma come si è potuta spendere una cifra così spropositata per un funerale? L’importo più alto è quello relativo al contratto per la cripta che è costata 855mila dollari, di cui 590mila sono stati spesi per intitolare il sepolcro col nome di Michael Jackson. Della rimanente cifra sono stati pagati 21.455 dollari per il ricevimento post cerimonia funebre, 35mila dollari per i vestiti indossati dal re del pop al momento della sepoltura, 3.682 dollari per la cornice della fotografia, 175mila dollari sono serviti a retribuire il servizio d’ordine di Glendale dove ha sede il cimitero, altri 176mila dollari sono stati destinati al noleggio del piano, dei ventilatori e dell’illuminazione e 295 dollari (cifra davvero modesta rispetto al resto) per il trasporto del feretro.

Howard Wetzman, curatore del patrimonio di Jackson, ha confermato che il costo della cerimonia funebre avrebbe potuto essere inferiore, ma considerata la fama e il modo in cui ha vissuto la pop star, non vi erano motivi per celebrare un funerale meno lussuoso.

Rossella Biasion