Principali malattie da contrarre in viaggio Corea

Viaggio in Corea, ecco quali sono le principali malattie che si potrebbero contrarre.

Assolutamente vietato bere acqua corrente per non incorrere in dolorosissime malattie diarroiche ed epatite A.

Vi è stato proposto un viaggio in Corea, ma siete piuttosto scettici perché temete di contrarre qualche malattia. In Corea, come nella gran parte dei Paesi stranieri, bisogna fare molta attenzione agli alimenti e all’acqua, considerati i mezzi principali per la diffusione della malattie diarroiche e dell’epatite A. Onde evitare spiacevoli sorprese, è assolutamente sconsigliabile bere acqua corrente. Nel caso si dovesse consumare verdura e frutta è necessario lavarla con acqua della bottiglia. Sono diffuse in Corea anche la febbre emorragica con sindrome nefrosica, la febbre emorragica di Corea trasmessa dai roditori e la febbre fluviale del Giappone, presente nelle zone boschive. Tra le altre malattie da segnalare c’è anche la possibilità di contrarre l’epatite B e la meningite meningococcica. La malaria invece non risulta essere presente come malattia trasmessa da antropodi, per questo motivo non è necessario sottoporsi ad alcun trattamento di profilassi. Sono invece segnalati casi di peste, encefalite giapponese e dengue. In Corea del Sud, si sono verificati pochi mesi fa alcuni casi di Mers (sindrome respiratoria del Medio Oriente), virus molto aggressivo e letale. Lo scorso giugno, i dati ufficiali del Korean Centers for Disease Control and Prevention, hanno confermato 35 casi di contagi e 1400 persone in isolamento. Il virus, identificato per la prima volta in Arabia Saudita, si manifesta spesso con sintomi poco distinguibili da quelli legati alle altre malattie respiratorie, come febbre e tosse.

Rossella Biasion