Paese europeo con minor tasso di mortalità

Sfuggire alla morte. Conviene cambiare paese?

Sembra che a seconda del paese di appartenenza cambino non solo le cause che determinano la morte ma anche le percentuali.

Se state pensando di trasferirvi all’estero ed in particolare in uno Stato Europeo, tra i tanti fattori da considerare c’è assolutamente il tasso di mortalità. Sembra una sciocchezza, ma per ogni paese ci sono statistiche diverse da tenere in considerazione.

Sono tanti gli uffici che si occupano di stilare degli elenchi in cui scrivere quali siano i fattori principali che vanno ad influenzare le percentuali di mortalità. Non si tratta solo di condizioni economiche, ma anche di fattori legati allo stress e all’ambiente. Ovviamente anche l’alimentazione fa la sua parte: il tasso di mortalità cambia a seconda che si segua una dieta troppo ricca di grassi o troppo calorica. D’altronde si sa come un determinato stile alimentare possa causare l’insorgere di malattie come diabete, sovrappeso, obesità e malattie cardiovascolari. Insomma, bisogna fare una vera e propria lista dei pro e dei contro per ogni paese!

Tornando al tasso di mortalità in Europa, alla vetta della classifica si trova la Svizzera. Sembra, infatti, che il paese del latte e del miele – così come viene chiamata la Svizzera – sia non solo il paese con minortasso di mortalità in Europa ma sia anche il paese in cui si vive più a lungo! Ma non è finita qui. Nello specifico la Svizzera è il paese europeo con il più basso tasso di mortalità giovanile e infantile. Sarà perché gli svizzeri amano la vita all’aria aperta e prediligono uno stile di vita sano? Sta di fatto che chi vive in questo bellissimo paese è particolarmente lungimirante. Sarà il caso di trasferirci tutti lì?

Enrica Marrelli