Napoli: paziente scivola dalla barella e muore

Un uomo statunitense ricoverato nel reparto di cardiologia del Cardarelli ha perso la vita in seguito ad una caduta dalla barella su cui si trovava.

Il paziente aveva appena subito una delicatissima operazione neurochirurgica.

Un uomo di nazionalità statunitense, ma da tempo residente presso Napoli è venuto a mancare dopo essere scivolato dalla barella su cui era steso. Il signore era appena stato sottoposto ad un complicato intervento neurochirurgico; infatti, aveva precedentemente subito un forte trauma alla testa che aveva reso necessaria l’operazione.

Le dinamiche dell’incidente restano poco chiare, ma le dichiarazioni del personale ospedaliero hanno affermato che l’uomo abbia voluto alzarsi dalla sua barella. Il signore statunitense avrebbe cercato di girarsi su di un lato per facilitare la sua discesa dal lettino, ma ha perso l’equilibrio ed è caduto violentemente. L’uomo ha battuto la testa sul pavimento dell’ospedale, e date le sue circostanze particolari, è morto sul colpo.

Il tragico episodio avvenuto all’ospedale Cardarelli di Napoli ha riportato in luce le preoccupanti situazioni di affollamento delle stanze, che portano i medici a collocare numerosi pazienti nei corridoi, venendo meno alle norme di sicurezza previste per legge. Inoltre, l’ospedale partenopeo era già finito nel mirino delle polemiche per quanto riguarda le sue fatiscenti condizioni. I vertici dell’ospedale Cardarelli non vogliono addossarsi la responsabilità della morte dell’uomo. Secondo la direzione si è trattato di un inevitabile e tragico incidente, che non si ripeterà più.

Ginevra Orti Manara