Muore 17enne col corpo da centenaria

Muore a 17 anni la “leonessa” col corpo da centenaria.

Hayley Okines, affetta da progeria, nonostante la voglia di vivere ha dovuto arrendersi al suo tragico destino.

Era conosciuta come la ragazza col corpo da centenaria. Nonostante il suo coraggio e la grande voglia di vivere, non è riuscita a combattere la sua battaglia più grande: la lotta contro la progeria, malattia rara che provoca l’invecchiamento precoce. Si è spenta a soli 17 anni, Hayley Okines, la giovane britannica affetta da questa particolare patologia che conta solo 50 casi al mondo. Hayley era perfettamente a conoscenza che ogni giorno in più vissuto, era un vero e proprio miracolo della vita. I medici sono sempre stati della convinzione che la ragazza non avrebbe superato i 13 anni di vita. Questa terribile malattia, nonostante causi l’invecchiamento precoce di tutti gli organi, non altera però la mente, l’unica a indicare la vera età della persona malata. E proprio grazie a questa mente sveglia e combattiva che Hayley ha guadagnato quei quattro anni di vita in più, lottando come una leonessa fino all’ultimo giorno, sempre con quel dolcissimo sorriso. La giovanissima britannica non ha mai perso la speranza di poter fermare quel processo degenerativo che le conferiva l’aspetto di un’anziana di 104 anni, con un corpo che invecchiava otto volte più velocemente rispetto a quello dei giovani della sua età. Il suo dramma ebbe inizio fin dai primi mesi dalla nascita. La piccola non cresceva e a 13 mesi indossava vestitini adatti a una bimba di 13. Dopo svariate visite, la sentenza lapidaria dei medici: la piccola era affetta da progeria. Da qui ebbe inizio il lungo calvario, fino al recente viaggio negli States per sottoporsi a una terapia sperimentale, ma invano. Hayley Okines ha dovuto arrendersi al suo tragico destino.

Rossella Biasion