Morta dopo 30 anni di sofferenze per una febbre

Morta a trentotto anni per una febbre avuta da bambina.

Febbre mortale: donna muore dopo 30 anni di sofferenza.

Lei si chiamava Giada Gamba, era di Padova, e a soli trentotto anni si è spenta tra le braccia di suo fratello e dei suoi genitori che le sono sempre stati accanto e che l’hanno curata, aiutata, sostenuta ed amata fino all’ultimo secondo della sua vita. Ciò che colpisce nella tragica storia e nella morte di Giada è il motivo e la causa della sua morte prematura.

Fino ai tre anni Giada era una bambina come tante, sana, vivace, vispa come lo sono tutti i bambini della sua età. Poi Giada è stata colpita da un forte attacco febbrile. I genitori l’hanno portata d’urgenza all’ospedale di Padova con quasi quarantuno gradi di febbre. I medici hanno immediatamente riscontrato i sintomi tipici di un collasso cardiaco.

La bambina è stata ricoverata tre mesi in rianimazione. L’equipe medica è riuscita a salvarle la vita ma Giada non si è mai ripresa completamente da quella febbre fatale. Da quel momento è iniziato un calvario durato trent’anni in cui la bambina ha avuto problemi cardiaci, respiratori e neurologici: Giada è morta dopo 30 anni di sofferenze per una febbre. Tutto il paese si è stretto intorno alla famiglia.

Federica Fatale