Mohan Kumar, arrestato il serial killer indiano

Il professore di Educazione Fisica serial killer che uccideva le mogli con il cianuro.

 Arrestato a Bali in Indonesia il killer “Cianuro Mohan”.

 Grazie alla segnalazione dell’Interpol australiana è stato arrestato all’aeroporto di Ngurah Rai a Bali, in Indonesia, il serial killer Mohan Kumar, conosciuto anche come “Cianuro Mohan”, in fuga dal 2013 dopo essere stato condannato a morte dalla giustizia della regione di Mangalore in India.

Il 52enne ex professore di Educazione Fisica tra il 2005 e il 2009 ha avvelenato 20 donne con il cianuro nascosto nelle pillole anticoncezionali. Il suo modus operandi era semplice e spietato, l’uomo irretiva le donne che erano in grado di pagare la dote e una volta cadute nella sua rete le uccideva e rubava loro soldi e gioielli. Tre matrimoni falliti alle spalle e la perdita del lavoro nel 2003 hanno fatto scattare nella mente di Kumar l’idea di uccidere e derubare giovani donne per sanare la sua condizione economica.

L’ex insegnante oltre che per omicidio è stato condannato anche per frode bancaria e contraffazione. L’Ispettore Generale della polizia Gopal B Hosur ha chiarito le dinamiche degli incontri: Kumar avvicinava le giovani donne (tutte intorno ai 22-25 anni) con la frase di rito “Ti ho già visto da qualche parte?”; a partire da questo primo approccio, dopo un paio di incontri, le ragazze venivano convinte a fuggire con lui in una città vicina, poi durante la prima notte il Professore prometteva loro di sposarle il giorno successivo e diceva loro che per consumare il rapporto avrebbero dovuto ingerire due pillole contraccettive. Dopo essersi assicurato che il cianuro avesse fatto effetto, le derubava e scappava in un altra città per ricominciare da capo.

Samanta Baldi