Misteri sulla casa di Olivia Newton John

Di storie sulle case maledette ce ne sono a bizzeffe.

Ma quando la storia è reale invece che intrigante diventa inquietante.

Sembra di essere in un libro di Edgar Allan Poe se si accennano le parole chiave di questa curiosa e macabra vicenda: casa, esorcismo, suicidio, mistero.. invece è la vita reale. Precisamente stiamo parlando della realtà di Olivia Newton John e di suo marito che hanno scoperto di abitare in una casa “sfortunata”.

La loro abitazione, in Florida, è infatti stata lo scenario del suicidio di un uomo da loro assunto per controllare la casa mentre i due erano in vacanza. Ma quando Olivia Newton John con il marito sono tornati dalla villeggiatura lo hanno trovato morto in piscina, proprio dove l’uomo si era sparato, probabilmente per problemi finanziari.

Non volendo più vivere in quella casa ma desiderando tirar fuori da questa macabra storia qualcosa di buono, la coppia ha deciso di vendere: ogni acquirente, però, una volta saputo del suicidio non l’ha voluta più comprare.

Per risolvere il problema è stato anche tentato un esorcismo nell’abitazione ma senza ottenere l’effetto sperato, anzi, alimentando il mistero attorno al luogo. Sembra un racconto di Poe o di Stephne King, ma è la cruda e macabra realtà.

Tutt’ora la casa di Olivia Newton John giace abbandonata tenendo per sé gli oscuri segreti che i fatti le hanno rivelato. Ci saranno sviluppi ancora più macabri?

Benedetta Talluto