Macellazione polli e galline fai da te

Macellazione fai da te  a Prato

Macellazione di polli e galline in un appartamento

Macellazione fai da te di polli e galline: è successo a Prato e ha lasciato davvero stupiti non solo gli abitanti del luogo ma anche chi ha letto la notizia, l’incredulità che si possa arrivare a tanto nel proprio appartamento è davvero più che legittima. A scoprire il traffico di animali la Guardia di Finanza, che in un appartamento di due cinesi ha trovato volatili macellati e altri ancora vivi, il tutto, come si può immaginare, in un ambiente dalla scarsa igiene dove gli stessi cinesi e le loro famiglie abitavano. Una convivenza forzata che aveva portato i soggetti incriminati a un traffico di animali da macello fai da te davvero lontano da ogni realtà. 269 gli animali ancora vivi pronti per essere uccisi in un modo davvero barbaro e lontano dalle regole comunitarie legali, altrettanti i volatili presenti nell’abitazione già uccisi, impacchettati per essere venduti non si sa ancora a chi. Le forze dell’ordine, oltre a mettere sotto sequestro l’atipico appartamento e a fermare il traffico illegale, stanno ora cercando di capire chi fossero i destinatari dei poveri animali, se fra i clienti ci fossero anche grossisti o ristoratori italiani, il che se fosse confermato sarebbe davvero grave e aprirebbe nuove indagini. Una notizia che ha dell’assurdo, al limite del ridicolo, che porta l’immaginazione a uno scenario macabro da film dell’orrore eppure è vera e lascia pensare a dove si possa arrivare per facili guadagni. Un appartamento allo stesso tempo sede di macellazione e di vita quotidiana, dove grazie a un lavoro a catena si speculava non solo sull’abuso di poveri animali ma anche sui destinatari consumatori, fruitori di un cibo malsano portatore di virus e malattie. Eppure qualcuno, oltre agli ideatori di questo mercato, dovrebbe pagare: in fondo la macellazione fai da te non è ancora contemplata in nessuna società civile.