Lettera anonima pubblicata su Facebook per difendere la figlia

“Ti auguro di fare un incidente mortale”.

Sala Consilina -Brutte notizie per una ragazza di 26 anni residente in provincia di Salerno.

Nell’era digitale inviare e ricevere delle lettere è ormai fuori moda, chissà cosa avrà pensato la 26enne di Sala Consilina quando ha visto una busta indirizzata proprio a lei. Certamente non si sarebbe aspettata di ricevere parole impregnate di odio, un augurio di morte ripetuto più volte. Nella missiva anonima, in cui non è chiaro se il mittente sia uomo o donna, perché piena di errori grammaticali forse voluti o forse no (impossibile stabilirlo), viene dichiarato chiaramente il disprezzo nei confronti della giovane ragazza, perché accusata di essersi montata la testa, di aver cambiato il vecchio gruppo di amicizie con persone di un certo spessore e che è stanca di sentir parlare di lei come fosse un Dio. La delusione nel sapere che il tamponamento della ragazza non si fosse trasformato in un incidente mortale e che tale anonimo o anonima solo così avrebbe soddisfazione, leggendo della sua morte prematura. Le minacce proseguono dichiarando che:”una tua grandissima nemica farà di tutto per renderti la vita infelice”.

Dopo aver allertato le forze dell’ordine, la madre della ragazza ha pubblicato la lettera ricevuta sul noto social network Facebook, come ulteriore gesto di denuncia che ha suscitato un ampio movimento di solidarietà da parte del web, indignato e allo stesso tempo scioccato per quanto avvenuto. Nel porre l’attenzione la madre ha anche dichiarato che non è il primo caso di minacce rivolte alla figlia e che la preoccupazione è tanta.

Samanta Baldi