Ipertensione e morte, cause di decesso

Morire a causa dell’ipertensione.

SOS ipertensione.

L’ipertensione, ossia la pressione alta a livello della circolazione cardiaca, è una grave patologia che può causare numerose malattie mortali tra cui l’ictus, l’infarto, il diabete e la disabilità permanente. Secondo un gruppo di ricercatori di Washington, tra le principali cause di morte verificatesi nel 2013, a livello globale, vi sarebbe proprio l’ipertensione. L’indagine prende in considerazione i principali fattori di rischio dei diversi paesi internazionali. In Italia, ad esempio, tra le prime cause di morte e disabilità permanente vi sarebbero: ipertensione, alto indice di massa corporea, fumo, iperglicemia, disfunzioni renali, colesterolo alto, un regime alimentare troppo ricco di sale, alcol,sedentarietà e osteoporosi. Oltre all’ipertensione, altro fattore di rischio determinante nella mortalità prematura è dato da un regime alimentare scorretto, povero di frutta e verdura e troppo ricco a livello di zuccheri e grassi. Il dato positivo che emerge da questa indagine è che, con uno stile di vita sano ed equilibrato, evitando alcol, bevande troppo zuccherate e fumo, praticando una sana e costante attività fisico-motoria, potremmo ridurre notevolmente i fattori di rischio, combattendo così l’ipertensione, il colesterolo e la glicemia alta. L’indagine conferma quindi l’importanza della prevenzione e dell’attenzione per ciò che mangiamo e beviamo.

Federica Fatale