Grave incidente sulla Bari Brindisi: autocisterna sfonda lo spartitraffico, cinque morti

Incidente in autostrada nei pressi di Fasano

Tre automobili e un’ autocisterna coinvolti, cinque i morti

Una tragedia della strada si è consumata lungo la super strada che collega Brindisi a Bari, qualche giorno fa, nei pressi di Fasano, quando un’ autocisterna ha perso all’improvviso il controllo finendo contro lo spartitraffico, che non ha retto all’urto, consentendo al mezzo pesante di invadere la carreggiata opposta, dove si è scontrato con tre automobili.

I danni sono stati a dir poco enormi: sono morti sul colpo o poco dopo Vito Muscatello e Rosetta Minerva, suoceri del consigliere regionale M5S in Puglia Cristian Casili, e la figlia di quest’ultimo, di soli cinque anni, che viaggiava in auto con i nonni, mentre la moglie di Casili è ricoverata in condizioni molto gravi all’ospedale Perrino di Brindisi. Nell’impatto ha perso la vita anche Leonardo Orlandino, 21 enne portiere del Real Paradiso, squadra di calcio della città di Brindisi, che si trovava su un’altra auto. Si sono invece salvati – in modo davvero miracoloso – i tre occupanti della terza vettura coinvolta nell’incidente, una Opel Corsa.

La procura di Brindisi ha aperto subito un’inchiesta per fare luce su quanto accaduto, concentrandosi in particolare sui motivi per i quali l’autista dell’ autocisterna, rimasto illeso, abbia perso il controllo del mezzo. Per il momento, l’ipotesi di reato è omicidio colposo plurimo.

Emanuele Ruggerone