Giovane morto a 19 anni, il padre invia messaggio dalla tomba

Invia un messaggio dalla tomba al figlio morto a 19 anni per aver preso droga sintetica.

Il padre di Connor Ekchadrt, il giovane 19 enne americano morto lo scorso 12 luglio per aver preso uno spinello di marijuana sintetica, ha inviato un messaggio dalla tomba del figlio.

Dal giorno della tragica morte di Connor che è morto nel sonno senza mai risvegliarsi dopo aver fatto un tiro di una droga sintetica, i familiari del giovane californiano hanno iniziato una battaglia contro le droghe sintetiche facilmente reperibili online e negli smoke shop della California. La mamma Veronica ed il papà Devin per portare aventi la loro battaglia contro le droghe sintetiche hanno hanno pubblicato messaggi e foto su Facebook, convegni e un sito chiamato Do It 4 Connor, per informare circa i danni derivanti dall’uso di queste sostanze illegali.

Di recente il padre di Connor Ekchadrt, ha pubblicato su Facebook un toccante video dalla tomba del figlio in cui commosso dichiara: «Sono qui sulla tua tomba, Connor, e non posso credere che sia vero, guardo questa pietra e vedo il tuo nome, e penso che questo non doveva accadere, questa non può essere la mia vita. Mi aspetto di sentire la tua voce da un momento all’altro, di vederti arrivare sullo skateboard ridendo. Io lo so che non sei qui ma sei con Gesù e questo è l’unico motivo che riesce a farci andare avanti. Ho un vuoto enorme dentro di me. Mi manchi. È bastato un solo tiro e la nostra vita è cambiata per sempre. Per noi è un incubo. La nostra battaglia andrà avanti. Non lasceremo che ciò che è capitato a noi possa succedere ad altri. È straziante. Le persone non si rendono conto di quanto pericolose siano le droghe sintetiche. Non si sa cosa ci sia dentro e nemmeno in quale quantità”.

Cettina La Fata