Georgia, giustiziata la prima donna della storia

Giustiziata la prima donna in Georgia.

Negli Stati Uniti, per la prima volta una donna è stata condannata a morte per aver ucciso il marito.

Di recente è stata giustiziata la prima donna in Georgia, con un’iniezione letale somministratale nel carcere di Jackson in Georgia. Si tratta di Kelly Renee Gissendaner condannata a morte per esser stata la mandante dell’omicidio del marito anni prima. Kelly Renee Gissendaner, è la prima donna in 70 anni ad esser stata giustiziata nello Stato americano. I ricorsi, gli appelli di figli, le richieste di clemenza del Papa Francesco e il raduno dei manifestanti in protesta non sono serviti a nulla. Papa Francesco aveva richiesto alla commissione per la revisione delle sentenze della Georgia di commutare la pena della donna in ergastolo.

La 47enne Kelly Renee Gissendaner era stata condannata per l’omicidio del marito nel 1997, mentre il vero esecutore dell’omicidio, Gregory Owen, amante della donna sta scontando la condanna all’ergastolo ma nel 2022 potrebbe ottenere la libertà condizionata. L’esecuzione capitale della Gissendaner era stata annullata a Febbraio e poi successivamente a Marzo, per via di un problema nel farmaco da usare per l’iniezione letale. La detenuta prima di esser giustiziata in stato di evidente commozione ha chiesto perdono «per aver ucciso un uomo meraviglioso che ha perso la vita a causa mia».

Cettina La Fata