Gela, uomo muore durante viaggio di nozze

Gela, 36enne colto da broncopolmonite muore durante il viaggio di nozze.

L’uomo, convolato a nozze solo una settimana prima, si è sentito male durante il viaggio in crociera.

Un tragico destino. Può essere definita solo così la scomparsa di Giuseppe Lauretta, morto durante il viaggio di nozze in crociera a causa delle conseguenze riportate da un’improvvisa polmonite. Il 36enne residente a Gela, in provincia di Caltanisetta, era convolato a nozze solo una settimana prima con Melissa nella parrocchia San Giovanni Evangelista di Macchitella. In quella giornata felice, attorniato da parenti e amici, nessuno avrebbe mai potuto immaginare che di lì a pochi giorni la sua vita si sarebbe spezzata in quel modo assurdo. Dopo il malore, l’uomo era stato trasportato all’ospedale dell’isola di Malta. Da qui i parenti avrebbero tentato di trasferirlo al noscomio di Palermo, ma ciò non è stato possibile a causa del peggioramento delle sue condizioni di salute. La notizia della morte di Lauretta, ha lasciato increduli e sgomenti gli abitanti della città. Il 36enne, insegnante di religione, da sempre vicino al mondo ecclesiastico, era molto conosciuto a Gela. La tragica notizia ha fatto subito il giro dei social network, con migliaia di condivisioni. In molti lo hanno definito un “ragazzo d’oro dal sorriso dolce e smagliante, solare e vivace”. Poi il giorno più triste, quello del saluto. Amici e conoscenti si sono stretti attorno alla famiglia nel giorno del funerale celebrato al Pala Don Bosco, nel quartiere dei salesiani, dove il 36enne era nato e vissuto. Affranti dal dolore la giovane sposa, rimasta prematuramente vedova, il padre Damiano, la madre Giusi e i fratelli.

Rossella Biasion