Francia, madre uccide i figli. “Non volevo usare contraccettivi”

Dominique Cottrez, 51 anni, francese, madre di 8 figli.

Li ha uccisi tutti e la motivazione di questo folle gesto è a dir poco agghiacciante: non voleva usare contraccettivi.

Dominique Cottrez ha soffocato, ucciso e sotterrato i suoi 8 figli nel 2010 nel villaggio francese di Villers-au-Tertre. Una volta arrestata la motivazione che ha addotto è stata pressoché raccapricciante: non voleva usare metodi contraccettivi ogni volta che rimaneva incinta, confermando in aula il suo ragionamento di aver commesso l’infanticidio come mezzo contraccettivo. Una storia dai contorni scuri poiché la madre di 51 anni ha dichiarato in aula di essere troppo impaurita per recarsi da un medico quando rimaneva incinta e ogni volta sperava in un miracolo divino che le consentisse di non portare avanti la gravidanza.

Condannata a 9 anni per il massacro dei figli la donna è protagonista di una storia di ordinaria follia ma anche di ordinario incesto. Accusarla di omicidio premeditato non è possibile, poiché non è possibile accusarla di aver progettato le gravidanze per uccidere i figli. E forse proprio per questa ragione la condanna non è stata così pesante nonostante la serialità degli omicidi. Così come ha confermato di temere che i bambini fossero tutti figli della relazione incestuosa che aveva col padre da quando era piccola, da quando cioè fu per la prima volta da lui violentata. La madre ha, infine, affermato di aver tenuto nascoste a tutti le gravidanze anche grazie alla sua corporatura piuttosto robusta.

Rachele Baglieri