Finto prete celebra funerale poi scappa con offerte

Palermo: finto prete celebra un funerale poi scappa con le buste delle offerte.

Il falso sacerdote si è presentato al parroco con il nome di don Marco chiedendo di affiancarlo nella cerimonia funebre.

Vestito da prete si è presentato a un funerale chiedendo di affiancare il sacerdote, quello vero, nella cerimonia funebre, perché così volevano i parenti del defunto. In realtà con l’aiuto di due complici integrati benissimo coi partecipanti al funerale, il finto prete alla fine del rito è scappato con le offerte. Una truffa in piena regola quella messa a segno nella cappella del cimitero dei Rotoli a Palermo. Vittime i parenti e il vero religioso che non hanno nemmeno avuto il tempo di realizzare cosa stesse accadendo. La cerimonia funebre stava per avere inizio quando il truffatore, presentatosi come don Marco, si è avvicinato al sacerdote chiedendo di poterlo affiancare nel rito, perché così volevano i familiari del caro estinto. Il religioso senza sospettare nulla ha subito acconsentito. Niente avrebbe lasciato trasparire che don Marco fosse un furfante. Prima di terminare la cerimonia ecco spuntare la ciliegina sulla torta con il finto prete che porta a compimento il suo piano. Con fare molto serio, in pieno clima funebre, ha distribuito ai presenti alcune buste per le offerte, che a suo dire sarebbero state destinate a un bambino di quattro anni affetto da tumore. Molti fedeli senza nemmeno pensarci due volte hanno aderito subito all’offerta. Una volta concluso il funerale, il fantomatico don Marco ha salutato e ringraziato il parroco per l’ospitalità, rinnovando la propria disponibilità nel caso avesse bisogno per altre cerimonie. Dopo i saluti, il finto prete si è dileguato coi complici e il bottino. Sul fatto stanno indagando le forze dell’ordine.

Rossella Biasion