Detrazione fiscale spese funerale 730

Le spese del funerale sono detraibili nel modello 730.

La detrazione fiscale per le spese funerarie è usufruibile da tutti quei familiari che hanno sostenuto i costi, anche se la fattura dovesse essere intestata a una sola persona.

Anche le spese sostenute per un funerale possono essere detratte nel modello 730. L’importo massimo scaricabile nella dichiarazione dei redditi annuale è di 294,38 euro, calcolato detraendo il 19% della spesa sostenuta per la cerimonia funebre, per un tetto limite di 1.549,37 euro. Se nel corso dell’anno, malauguratamente, ci fossero stati più lutti, la detrazione del 19%, sarà calcolata per ogni funerale. Questo sgravio è usufruibile da più familiari che abbiano partecipato alle spese funerarie, anche se la fattura dovesse essere intestata ad una sola persona. Sul modello 730 lo spazio dedicato alla compilazione è quello relativo al “Quadro E – Oneri e spese”. Quali sono i familiari ad avere diritto alla detrazione fiscale? Oltre al coniuge, sono ammessi allo sgravio fiscale delle spese funerarie sul modello 730 anche i figli naturali e adottivi, e in assenza di prole i discendenti prossimi. Sono ammessi inoltre i genitori e in mancanza gli ascendenti prossimi, le nuore e i generi, i suoceri, i fratelli e le sorelle germani o unilaterali, con precedenza dei primi sui secondi. Inoltre, la detrazione delle spese del funerale sulla dichiarazione dei redditi viene ammessa anche se il familiare che ha partecipato al costo non è fiscalmente a carico. Come già sottolineato l’importo su cui sarà calcolata la detrazione fiscale del 19% non dovrà essere superiore a 1.549,37 euro. Sarà quindi questo l’importo massimo che si dovrà indicare con il codice 14 nelle righe del Quadro E, comprensive tra E8 ed E12.

Rossella Biasion