Cosa succede durante il coma?

Anima che esce dal corpo, tunnel oltre i quali c’è una misteriosa voce, angeli, divinità.

Chi ha vissuto l’esperienza del coma ne racconta di ogni genere, ma cosa accade davvero?

Cosa succede durante il coma? Molti sostengono che tutte le visioni che si hanno durante il coma sono proiezioni difensive della mente, in quanto quando si soffre la mente per proteggerci e proteggersi evoca ciò di cui più abbiamo bisogno: i nostri cari, le divinità che ci tranquillizzino.

Un’esperienza meno metafisica e più, per alcuni, realistica la racconta Claire, una ragazza della California che ha vissuto l’esperienza del coma indotto dai medici insieme al congelamento mentre provavano a curarla da una grave infezione con febbre altissima. La ragazza ha raccontato che si sentiva come in un sogno, ma più concreto e, ovviamente, più duraturo. Sognava spesso di essere in Alaska e vedeva i paesaggi ghiacciati nitidamente anche se non c’era mai stata, sentiva le voci dei dottori e dei suoi cari e con le prima si sentiva persa, con le seconde ritrovava un po’ di calma e lucidità nonostante la sua condizione.

Secondo Michael DeGeordia, neurogolo, durante il coma la nostra mente cerca di razionalizzare e assimilare ciò che accade all’esterno, questo spiegherebbe perché questa ragazza sognava di essere in Alaska: era immersa nel ghiaccio per far scendere la febbre e la sua mente ha razionalizzato il tutto facendole sognare di essere in Alaska. Voleva svegliarsi, così seguiva le voci familiari dei suoi cari, ma si fermava quando ascoltava quelle dei medici, che le incutevano timore in quanto non sapeva chi fossero né cosa le stesse accadendo e quindi perché le sentisse.

Benedetta Talluto