Cosa scrivere per anniversario di morte

Testi di canzoni, frasi spontanee, scritti di poeti, ecco cosa scrivere per l’anniversario di morte.

Sebbene le parole vengano dal cuore, spesso risulta difficile scrivere in modo chiaro proprio quelle frasi che vogliamo dedicare a una persona importante nell’anniversario della sua morte.

Volete scrivere qualcosa di veramente speciale per l’anniversario di morte di una persona molto cara. Il dolore però è ancora troppo forte e le parole, che pur vengono dal cuore non riescono a formare quelle frasi che vorreste dire. Si può risolvere questo problema usando testi bellissimi di canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana o internazionale, oppure citazioni tratte dalle Bibbia o frasi più semplici che possono tradurre meglio il vostro stato d’animo. Per aiutarvi ve ne proponiamo qualcuna. “E’ passato un anno, ma il ricordo di te rimane indelebile. Manchi sempre, manchi tanto, manchi ovunque”. “Non smetterò mai di sentire la tua mancanza. Nonostante sia trascorso già del tempo, la ferita per la tua scomparsa non si rimargina”. “La vita è strana, prima dona e poi toglie. E’ trascorso un anno, ma tutti i giorni il mio pensiero è rivolto a te”. “Io non ti vedo più, ma so che sei sempre accanto a me. Ci sono momenti in cui ti sento così vicino da non riuscire nemmeno a respirare”. E poi c’è il bellissimo scritto in latino intitolato “Frater, ave atque vale” che Catullo ha dedicato alla morte del fratello. Uno scritto sentito da dedicare a una persona a cui si è voluto veramente tanto bene.

Multas per gentes et multa per aequora vectus advenio has miseras, frater, ad inferias, ut te postremo donarem munere mortis et mutam nequiquam alloquerer cinerem, quandoquidem fortuna mihi tete abstulit ipsum, heu miser indigne frater adempte mihi. Nunc tamen interea haec, prisco quae more parentum tradita sunt tristi munere ad inferias, accipe fraterno multum manantia fletu, atque in perpetuum, frater, ave atque vale”.  

Rossella Biasion