Come superare morte figlio appena nato

Come superare la morte improvvisa di un figlio appena nato

La perdita di un bambino appena nato interrompe bruscamente progetti e fantasie, incidendo sul futuro genitoriale.

Subire la perdita di un figlio appena nato può incidere in modo importante sul futuro genitoriale di una coppia. La morte di un figlio che ha appena visto la luce, interrompe bruscamente quel percorso di sogni e progetti fatto prima e durante della gestazione. Come avviene in tutte le morti di una persona cara, anche in questo caso l’elaborazione del lutto non è certo una cosa semplice. I genitori che hanno perso un bimbo appena nato, possono anche vedere all’improvviso incrinare la stabilità di coppia. Forza e coraggio sono i fattori fondamentali per poter andare avanti e superare un periodo che non si preannuncia certo facile. Innanzitutto è fondamentale non addossarsi colpe per quello che è accaduto: era destino che dovesse andare in quel modo. In un primo momento c’è rabbia, confusione e incredulità. In certi casi questo porta i genitori a non voler nemmeno vedere il figlio morto, per ricordarlo solo come sarebbe potuto essere nella loro fantasia. Un atteggiamento che con il passare del tempo si trasforma poi in rimpianto, per non aver potuto guardare quel bimbo frutto del loro amore. Sarà poi il tempo a smorzare le emozioni più dolorose e se non si riesce davvero a ritrovare la serenità, la coppia non deve avere vergogna a chiedere aiuto a specialisti. Un episodio doloroso così inaspettato, che spezza un legame fisico con il figlioletto prematuramente scomparso, può anche però rafforzare in modo totale quel rapporto speciale tra i mancati genitori, tanto da superare il lutto con una gran voglia di mettere subito al mondo una nuova vita.

Rossella Biasion