Come prevenire tumore al seno

Prevenire il tumore al seno si può: ecco alcune regole da seguire.

La prevenzione è fondamentale non solo per chi ha già avuto in famiglia casi di tumore al seno, ma deve riguardare tutte le donne.

Nonostante la ricerca abbia fatto passi da giganti, è ancora molto elevato il tasso di mortalità causato dal tumore al seno. La notizia positiva è che oltre alla diagnosi precoce, oggi il tumore al seno si può prevenire. I fattori più a rischio che determinano questo tipo di cancro sono innanzitutto la predisposizione genetica, il mestruo precoce, la menopausa tardiva e infine da non sottovalutare una dieta ricca di grassi.

Entrando nel concreto, se una donna ha già avuto in famiglia qualcuno colpito da tumore al seno, potrebbe ammalarsi più facilmente rispetto a un’altra, questo sebbene i fattori di rischio siano presenti solo nel 30% delle donne. La prevenzione però non deve riguardare solo questa percentuale, ma tutte le donne. Come si può quindi prevenire il cancro al seno? Ecco alcuni suggerimenti.

  • Favorire un corretto metabolismo degli estrogeni: mangiando verdura due volte al giorno.
  • Evitare la carenza di progesterone: è bene sapere che in molte donne cala già dopo i 30 anni.
  • Determinare le predisposizioni genetiche: è possibile conoscere la prsenza di mutazioni grazie a semplici esami.
  • Ridurre e selezionare i grassi: limitare il consumo di carni rosse, latte, latticini e grassi saturi animali, favorendo invece pesce, verdure, noci, semi naturali, fibre, verdura, frutta, té verde. Da evitare alcol, fumo, tossine e stress.
  • Fare regolarmente esercizio fisico: alcuni studi hanno confermato che una costante e corretta attività fisica ridurrebbe del 30% il rischio di ammalarsi di tumore al seno, ed evidenziato che anche solo cinque chili di peso in più oltre i 30 anni, aumenterebbe il rischio del 25%.
 

Rossella Biasion