Com’è morto Franco Franchi

Attori, cantanti a comici italiani come lui ce ne sono davvero pochi di questi tempi.

Franco Franchi e Ciccio Ingrassia erano la coppia vincente per uno show di successo e di spessore.

Sarà che i tempi cambiano, sarà che anche le tecniche di fare arte cambiano, ma Franco Franchi è stato un grande attore, comico e cantante e per il suo modo sui generis di fare arte non lo si può paragonare a quasi nessuno degli attori, cantanti o comici moderni. Dopo una carriera brillante, com’è morto Franco Franchi?

L’attore siciliano passò dal circo alla televisione con maestria, ma la critica non lo amava: questo soprattutto a causa della convocazione nel maxi processo quater da parte del giudice Giovanni Falcone che accusava l’attore di associazione mafiosa nel 1989. Franco Franchi riuscì a dimostrare la sua innocenza, ma la critica continuò a non vederlo per l’eccezionale uomo di spettacolo che era. Dopo la caduta delle accuse si sperò che potesse prendere la sua tanto agognata rivincita partecipando a spettacoli di spessore culturale, ma la sua malattia glielo impedì. Fu costretto per un periodo a condurre il programma Grand Hotel con il figlio di Ciccio Ingrassia per un malore che aveva allontanato quest’ultimo dallo spettacolo, ma in seguito toccò a Franco Franchi ritirarsi in ospedale a causa di un attacco di cuore. Dopo essere stato ricoverato varie volte morì il 9 dicembre del 1992 a Roma per le conseguenze di una malattia al fegato. Ricordandolo, Francis Ford Coppola disse: “Franco Franchi non era un siciliano, era il siciliano. Non era un comico, era il comico”.

Benedetta Talluto