Come fare trasporto urna cineraria in treno

E’ possibile trasportare un’urna cineraria in treno?

Come fare nel caso in cui sia necessario trasportare le ceneri in un luogo lontano da quello in cui è avvenuta la cremazione?

Al contrario di quanto accade per un feretro, il trasporto di un’urna cineraria contenente le ceneri di un caro estinto, può essere gestito direttamente dalla famiglia. Qualora un parente deceduto abbia espressamente richiesto la cremazione, è necessario seguire un determinato iter burocratico per ottenere tutte le autorizzazioni che occorrono per portare a termine le esequie. Una volta ultimata la cremazione, bisogna richiedere i permessi per l’affidamento, la dispersione e/o la sepoltura delle ceneri. Può succedere che si voglia trasportare l’urna cineraria in un comune diverso da quello in cui è avvenuto il decesso, magari per poter collocare l’estinto vicino ai familiari lontani. Come già detto, il trasporto di un’urna cineraria può essere gestito autonomamente e non vi sono particolari regole da seguire come nel caso del trasporto di un cadavere. Chi trasporta un’urna in treno, deve comunque avere con sé una copia del verbale di avvenuta consegna delle ceneri.

Per evitare spiacevoli inconvenienti e per viaggiare sicuri, trasportando le ceneri di una persona cara, è comunque sempre meglio rivolgersi ad un’ agenzia funebre specializzata. Se siete di Milano o risiedete in altre città della Lombardia e necessitate di informazioni sul trasporto di un’urna cineraria, rivolgetevi all’ Outlet del Funerale.

L’Outlet del Funerale sarà in grado di consigliarvi e di aiutarvi in ogni passo relativo all’aspetto pratico, amministrativo e legale di un funerale. Un servizio di qualità ad un prezzo più che vantaggioso, per gestire al meglio le incombenze che si aggiungono allo sconforto per la perdita di un familiare. Per certe questioni è importante avere un punto di riferimento fidato: l’ Outlet del Funerale vuole essere il vostro.

Fabiola Ernetti