Come fare trasporto urna cineraria in aereo

Portare le ceneri del proprio caro con sé.

Come fare trasporto urna cineraria in aereo.

La morte dei propri cari è un evento straziante e molto doloroso. Spesso il nostro caro, comunica la volontà di essere cremato e portato in un determinato luogo per spargere le proprie ceneri, oppure semplicemente vuole continuare a vegliare sulla propria abitazione al mare e quindi, dopo la celebrazione funebre, vuole essere trasportato nel luogo a lui più caro.

Ma come possiamo fare se il luogo prescelto necessità del trasporto aereo per essere raggiunto?

La risposta è semplice.

La cremazione è un usanza che in Italia è stata approvata dalla Chiesa Cattolica solo nel 1963 nonostante i paesi Asiatici e le Americhe del nord ne facessero già uso da diverso tempo.

Con l’andare del tempo, la paura di essere sotterrati vivi, ha raggiunto il pensiero di sempre più persone che hanno così optato per la cremazione.

Bisogna innanzitutto dire che il trasporto in aereo di un urna cineraria non è affatto un processo complesso, per prima cosa per poter disporre delle ceneri del proprio estinto, bisogna far riferimento al Comune ove si intende celebrare la funzione funebre e accedere ad un forno crematorio per svolgere la procedura. Tale procedura consiste nel bruciare il feretro contenente il corpo del proprio caro e raccoglierne le ceneri per conservarle in un urna cineraria.

Dopo aver ottenuto le ceneri del proprio caro, per poterle trasportare in aereo, occorre avere il permesso da parte del Comune che ha affidato l’urna. Tale permesso consiste in autorizzazione scritta attestante le generalità della persona deceduta, la data del decesso, il luogo e la data di cremazione e il luogo ove si intende destinarlo, il tutto deve essere concesso dall’Ufficiale di Stato Civile.

Tutta la procedura è a mero scopo formale in quanto non vi è alcun limite per quanto concerne le precauzioni sanitarie.

Una volta ottenuto il permesso, qualora il viaggio avvenga da un luogo estere, occorre contattare il Consolato o l’Ambasciata Italiana da quale si intende partire, per verificare che le modalità delle richieste da formulare ai Comuni di partenza e di arrivo.

Infine, per poter finalmente affrontare il volo con il proprio caro, è necessario contattare la compagnia aerea e farsi comunicare la prassi da seguire per l’imbarco delle ceneri.

Federica Ottone