Colpito da 8 proiettili: salvato grazie al grasso

Nel nostro secolo l’obesità è condannata sia per motivi estetici sia per motivi di salute il grasso corporeo è visto in modo negativo.

E se, invece, il grasso corporeo fosse utile a qualcosa, addirittura per salvarci la vita?

Se non ci credete ecco un’incredibile esempio. Un autista cileno è rimasto illeso dopo essere stato colpito da una pallottola grazie al grasso del suo corpo! Questo è l’esempio più eclatante. Lawrence Bell, ventiquattrenne in sovrappeso, ha avuto salva la vita in una sparatoria proprio grazie al grasso distribuito su tutto il suo corpo: il grasso fungendo da “tuta antiproiettile” ha impedito che ben otto colpi di pistola lo uccidessero.

Non solo è rimasto vivo, ma è rimasto anche cosciente per tutto il tempo, aspettando l’ambulanza e accusando solo lievi dolori e qualche ferita. I medici hanno spiegato che il grasso ha frenato la corsa delle pallottole ammortizzando il colpo così che il fisico dell’uomo potesse uscire dall’esperienza quasi del tutto illeso sia esternamente che internamente.

Insomma, il grasso che convenzionalmente danneggia la salute questa volta si è rivelato un efficace salva-vita: è raccomandabile, però, non appellarsi a questo episodio incredibile e sicuramente singolare per giustificare eventuali diete non seguite a causa della pigrizia!

Benedetta Talluto