Cimitero dove sono sepolti tutti i Papi

Nove Papi sepolti nelle catacombe cristiane di San Callisto a Roma.

Una sorta di Vaticano in miniatura, dove nel cimitero riposano del spoglie dei Papi eletti nel terzo secolo morti martiri.

Scoperto nel 1854 dall’archeologo Giovanni Battista De Rossi, il “cimitero dei Papi” è il luogo più importante delle catacombe cristiane di San Callisto a Roma. Una sorta di vaticano in miniatura dove riposano le spoglie di ben nove Papi. Il percorso della cripta dei Papi è uno dei più affascinanti da esplorare. Inizialmente nacque intorno alla fine del secondo secolo, come un cubicolo privato . Nel secolo successivo divenne il tumulo dove trovarono riposo i Papi. I loro nomi scritti li identificano proprio nei nove vescovi eletti nel terzo secolo nella chiesa di Roma. Il primo è San Ponziano, che fu Papa dal 230 al 235, costretto ai lavori forzati in Sardegna dove fu esiliato e dove morì. Quello successivo è Sant’Anterote, nativo della Grecia. Il suo pontificato durò solo 43 giorni trascorsi in prigione. Il terzo pontefice è San Fabiano, in carica fino al 250. Nativo di Roma, fu descritto come un grande organizzatore tanto da dividere la città in sette regioni ecclesiasiste affidando a ciascuna un “titolo”, precursore delle attuali parrocchie, un clero e un cimitero che all’epoca si chiamava catacombe. A ordinarne la sua decapitazione fu l’imperatore Decio. San Lucio I ebbe invece un pontificato di otto mesi. Fu esiliato a Civitavecchia. Papa Martire Sisto II è considerato il martire per eccellenza, Di natura buono e pacifico, fu decapitato durante una liturgia. Sant’Eutichiano nativo di Luni in Liguria ebbe un pontificato dal 275 al 283. Gli altri Papi sepolti in questa cripta sono Stafano I, San Dionisio e San Felice, ma le loro lapidi non sono state rinvenute.

Rossella Biasion