Cimitero dove è sepolta Lady Diana

Dopo la tragica scomparsa nell’agosto del 1997, gli Spencer decisero di riportare la salma di Diana nelle terre di famiglia, nel Northamptonshire

Un piccolo isolotto nel Round Oval custodisce le spoglie mortali della principessa triste.

31 agosto 1997, una Mercedes S280 sfreccia lungo le strade di Parigi. A bordo, oltre all’autista ed un uomo della sicurezza, Diana Spencer, ex moglie del principe ereditario di Gran Bretagna, ed il suo nuovo amante, il ricchissimo Dodi Al-Fayed. Imboccata la galleria de l’Alma, l’auto sbanda e si schianta: Dodi e l’autista muoiono sul colpo, mentre Diana sopravvive, seppur per poche ore. La notizia dell’incidente e della morte fa rapidamente il giro del mondo. La commozione è generale. Diana è una delle donne più amate e ammirate, per il suo impegno sociale e per la leggenda di principessa triste che da tempo avvolge la sua esistenza.

I funerali, tenutisi a Londra pochi giorni dopo, sono un evento di popolo e mediatico. Due miliardi di spettatori seguono in tv lo scorrere del feretro lungo le strade della capitale britannica; milioni di inglesi si accalcano lungo il tragitto per porgere l’estremo saluto alla principessa; migliaia di persone affollano Westminster durante la messa funebre.

Dopo il clamore di quei giorni, gli Spencer decidono di riappropriarsi delle spoglie dell’amata figlia, custodendole nelle terre di famiglia, nel Northamptonshire, in un piccolo tempio bianco su di un isolotto nel Round Oval, un laghetto artificiale. Da quel giorno, migliaia di visitatori si recano in questo posto immerso nel verde per tributare il proprio omaggio a Lady D.

 

Alessio Palumbo