Casi di morti resuscitati con Ebola

Morti affetti dal virus dell’Ebola che resuscitano all’improvviso.

Morti di ebola resuscitati: ecco la notizia.

Quello dell’ebola è uno dei virus più letali e devastanti che distrugge sia psicologicamente che fisicamente i soggetti contagiati, sfigurandone anche il volto ed il corpo. Dato l’alto potere di contagio legato al virus dell’ebola, in passato i malati affetti da questo morbo venivano addirittura isolati per evitare epidemie letali. In Africa, dove le condizioni igienico – sanitarie sono , nella maggioranza dei casi, del tutto inesistenti, l’ebola è ancora un dramma reale e concreto che affligge milioni di persone e che causa ogni anno migliaia di morti. Nel 2014 Obama ha addirittura inserito l’ebola tra i primi mali che affliggono l’Africa. Non è un caso che, proprio lo scorso anno, giornali locali africani hanno cominciato a parlare di ben due casi di morti resuscitati con Ebola. Il fatto, secondo quanto riportato da testimoni locali ed in base a quanto descritto dal giornale New Dawn Nimba County, sarebbe avvenuto nella contea di Nimba in Liberia. Le testimonianze parlavano di due donne malate e morte di ebola che, in procinto di essere sepolte, sarebbero sorprendentemente resuscitate: “Sono resuscitate e ora camminano in mezzo ai vivi” – dicevano gli abitanti del posto. In base a quanto dichiarato dal New Dawn Nimba County, anche negli anni ’60 vi furono casi di morti di Ebola resuscitati magicamente. Se si tratti di credenze popolari o meno è difficile stabilirlo con certezza; il dato sicuro ed allarmante è però la grande capacità di sviluppo e propagazione del morbo che ha già colpito ed infettato milioni di persone.

Federica Fatale