Racconti di morti sepolti vivi

Storie di morti sepolti vivi trovati girati nelle bare. Alcuni avrebbero tentato in tutti i modi di uscire dalle bare, ma invano. I segni inequivocabili sui corpi e sul coperchio delle casse raccontano gli attimi di disperazione. La sepoltura di persone credute morte, ma tumulate vive, è da sempre argomento che suscita terrore. Tanto da spingere lo scrittore, giornalista e poeta Edgar Allan Poe a narrare in “La Sepoltura Prematura” questa angoscia che da sempre lo accompagnava. Alla riapertura dopo anni delle bare per mettere i resti del caro estinto in cassette più piccole, molti hanno trovato le salme girate o posizionate in modo diverso da come erano state composte. Continue reading →

Quanto costa un funerale in Italia

Un’attività che non conosce mai la crisi? Le agenzie di onoranze funebri. Se vi trovate nella triste situazione di dovervi rivolgere al cosiddetto “becchino” vi sembrerà quasi di trovarvi al mercato tra sconti e offerte 3×2. Secondo le statistiche di mercato la crisi ha intaccato quasi tutti i settori economici. Uno tra quelli che ha subito minori danni in assoluto è proprio quello del mercato dei funerali. Sembra, inoltre, che negli ultimi dieci anni gli operatori funebri siano addirittura raddoppiati: da circa tremila a seimila. Questa crescita esponenziale però ha dato vita ad una guerra alla concorrenza! Le agenzie funebri hanno davvero grandi guadagni se solo pensaste che in Italia Continue reading →

Colpito da 8 proiettili: salvato grazie al grasso

Nel nostro secolo l’obesità è condannata sia per motivi estetici sia per motivi di salute il grasso corporeo è visto in modo negativo. E se, invece, il grasso corporeo fosse utile a qualcosa, addirittura per salvarci la vita? Se non ci credete ecco un’incredibile esempio. Un autista cileno è rimasto illeso dopo essere stato colpito da una pallottola grazie al grasso del suo corpo! Questo è l’esempio più eclatante. Lawrence Bell, ventiquattrenne in sovrappeso, ha avuto salva la vita in una sparatoria proprio grazie al grasso distribuito su tutto il suo corpo: il grasso fungendo da “tuta antiproiettile” ha impedito che ben otto colpi di pistola lo uccidessero. Non solo è Continue reading →

Dopo quanto avviene rigor mortis

Rigor mortis: dopo quante ore dalla morte avviene. La rigidità è causata da una modificazione chimica dei muscoli. Il rigor mortis è un processo influenzato da diversi fattori. La rigidità della morte, più conosciuta come rigor mortis è causata da una modificazione chimica dei muscoli ed è suddivisa in tre fasi. La prima fase è denominata periodo di invasione, e ha inizio dopo 3 o 4 ore dal decesso. Successivamente si ha il periodo culminante individuato tra la 7° e la 12° ora, fino a concludersi con il periodo di risoluzione che si colloca alla 48° ora e termina alla 72° ora. Il rigor mortis provoca una modificazione dei muscoli Continue reading →

Muore a causa di una mucca caduta dal cielo

Uno strano modo di morire: essere colpiti da una mucca Una mucca cade dal cielo e uccide un uomo mentre dorme. I telegiornali ci informano che ogni giorno milioni di persone nel mondo vanno incontro alla morte: incidenti stradali, omicidi e quant’altro. Per lo più si tratta di trapassi “normali” o comunque che rientrano all’ordine del giorno. Non è stato per nulla ordinario,invece, l’incidente che ha portato alla morte il quarantacinquenne João Maria de Souza, morto schiacciato da una mucca. Ciò che è più strano è il modo in cui l’animale ha causato la morte di quest’uomo. Questa bizzarra storia è avvenuta in Brasile dove una mucca è letteralmente caduta Continue reading →

Misteri sulla casa di Olivia Newton John

Di storie sulle case maledette ce ne sono a bizzeffe. Ma quando la storia è reale invece che intrigante diventa inquietante. Sembra di essere in un libro di Edgar Allan Poe se si accennano le parole chiave di questa curiosa e macabra vicenda: casa, esorcismo, suicidio, mistero.. invece è la vita reale. Precisamente stiamo parlando della realtà di Olivia Newton John e di suo marito che hanno scoperto di abitare in una casa “sfortunata”. La loro abitazione, in Florida, è infatti stata lo scenario del suicidio di un uomo da loro assunto per controllare la casa mentre i due erano in vacanza. Ma quando Olivia Newton John con il marito Continue reading →

Età media di vita in Italia

Sale l’età media di vita in Italia: il Bel Paese è un popolo di anziani. Nel 2014 i decessi sono stati quattromila in meno rispetto all’anno precedente. Nascite poche, ma aspettative di vita molte. Da tempo quello italiano è diventato un popolo di longevi. Se negli ultimi anni le nascite sono notevolmente calate, lo stesso trend vale anche per i decessi. Insomma, si nasce meno, ma si passa a miglior vita più tardi. Nonostante in Italia si lamenti sempre di tutto, il fatto che si muoia in età più avanzata rispetto al passato, sta a significare che l’italiano medio non se la passa poi così male e si prende cura Continue reading →

Cose che non sai sulla morte di Marilyn Monroe

Uno dei fatti di cronaca nera più seguiti: la morte di Marilyn Monroe. Una donna ammirata e disprezzata quasi in egual misura.. sicuri di sapere tutto in merito? È ormai di dominio pubblico che Marilyn non si sia suicidata, nonostante il governo americano l’abbia ribadito più e più volte. È chiaramente un omicidio con movente legato allo spionaggio: la donna era, infatti, a conoscenza di informazioni segrete sui colpi di stato e sulle manovre politiche di quel tempo, tutte cose apprese durante gli incontri intimi con i fratelli Kennedy. Teneva un diario che non aveva remore a mostrare ai suoi cosiddetti amici giornalisti: per questo si sa che era a Continue reading →

500 mila sterline in eredità all’uomo che aveva pulito le grondaie

In un mondo dove “homo homini lupus” non si fa quasi più caso a gesti di quotidiana solidarietà e bontà. Eppure hanno molto più valore di un qualsiasi investimento finanziario.  Lo dimostra quanto accaduto a Daniel Sharp, costruttore, alla morte di un anziano di nome Ronald Butcher. Sembra l’inizio scontato di un giallo all’antica, ma non lo è: l’anziano signor Butcher poco prima della sua morte ha modificato il testamento, nel quale lasciava i suoi averi alla famiglia, decidendo invece di lasciare in eredità 500.000 sterline all’uomo che gli puliva le grondaie gratis, appunto il signor Sharp. Questa scelta ha lasciato di stucco sia i parenti del defunto che il diretto interessato, Continue reading →