Anziana soffocata dal figlio si finge morta per salvarsi

Anziana si finge morta dopo l’aggressione del figlio.

Anziana soffocata dal figlio, salvata in extremis.

Anziana di 81 anni e con tanta voglia di vivere. Stiamo parlando di una signora aggredita dal figlio all’interno della loro casa, un’ aggressione davvero violenta: il giovane ha tentato di soffocare l’intraprendente anziana, che per salvarsi ha finto di essere morta. Scena del crimine un’apparentemente tranquillo quartiere di Foggia, che è stato teatro per alcune ore di una psicosi pura e difficilmente controllabile. L’uomo incriminato, di circa 40 anni, affetto da accertati disturbi mentali, improvvisamente si è esposto in balcone nudo e ha cominciato a urlare, in pochi minuti sono arrivati i soccorsi che hanno tentato di ripristinare la normalità ma l’uomo ancora più irritato non ha aperto la porta e ha aggredito la madre, l’ha picchiata, e ha tentato di soffocarla con una busta di plastica, l’ha poi colpita con un posacenere e le ha camminato sopra. Tempestivo anche l’arrivo della polizia che ha convinto l’uomo ad aprire la porta: una volta dentro l’appartamento la scena non era delle più belle, la polizia infatti ha trovato l’uomo mezzo nudo e la signora cianotica al limite del soffocamento. L’anziana è riuscita a salvarsi grazie alla sua finta morte mentre il figlio squilibrato è stato portato in carcere. Una situazione davvero imbarazzante e complicata che ha messo a soqquadro per un quarto d’ora un intero quartiere di Foggia. Un evento fortunatamente finito bene, che si è risolto grazie alla preparazione delle forze dell’ordine e all’aiuto degli infermieri, che sono stati in grado di tenere sotto controllo la situazione senza troppe complicazioni, anche se non bisogna dimenticare che la povera anziana ha rischiato di morire per mano del proprio figlio decisamente instabile, che forse necessitava di maggiore attenzione da parte dei servizi sociali, in alcuni casi troppo assenti.