A quanti anni è morto Tupac

Tupac Amaru Shakur è morto il 13 settembre 1996 a Las Vegas, a 25 anni.

La sua morte avvenne in circostanze drammatiche.

Fu colpito per strada da quattro colpi sparati da un’auto in corsa. L’anno dopo un altro rapper, Notorious B.I.G. sarebbe morto in modo quasi analogo a Los Angeles. Tupac morì dopo sei giorni di agonia in ospedale: di solito indossava un giubbotto antiproiettile, ma quella notte, dopo aver assistito a un incontro di boxe tra Mike Tyson e Bruce Seldon, non l’aveva addosso per via del caldo. Le indagini sulla sua morte non sono mai giunte a un punto decisivo, cosa che ha dato vita a numerose teorie, alcune piuttosto azzardate. Si è scritto infatti che dietro l’omicidio ci fossero la sua etichetta discografica, che voleva non Tupac la mollasse per fondarne una propria, ma anche il governo Usa, timoroso dell’influenza che lui e altri rapper avevano sui giovani. Si è anche detto che il rapper aveva architettato la sua morte, una messa in scena per consentirgli di togliersi dai guai e godersi ricchezza e tranquillità lontano dagli States – e il corpo frettolosamente cremato qualche giorno dopo non stato di Tupac, ma di un cadavere rintracciato ad hoc. A parte queste teorie, la maggior parte delle indagini ha messo in luce il clima di rivalità e violenza che serpeggiava all’epoca nel mondo del rap, una situazione che costò la vita a Tupac, Notoriuous e altri musicisti e che portò, qualche anno dopo, a una specie di accordo di pace tra le bande.